La Monorotaia ALWEG (4/6)






1962

22 febbraio: “Monorotaia come nuova vendesi”
“…E’ stato affidato alla Alweg, la ditta costruttrice, l’incarico di un progetto per il prolungamento della ferrovia aerea fino alla piazza di Moncalieri, ma il costo è scoraggiante: tre miliardi. Si è pensato allora, con una spesa di molto inferiore , utilizzarla per collegare l’area di Millefonti e del futuro Centro Internazionale con To-Expo; ciò in attesa di inserire questo tronco in un piano di comunicazioni metropolitane. Ma non si tratta che di intenzioni e si cerca ancora un acquirente.”

30 maggio: “La monorotaia di Italia’61 in funzione durante l’estate”
“…La riattivazione del servizio della monorotaia è stata decisa ieri sera dalla giunta comunale la quale ha pure approvato la ripresa del servizio di funivia per il parco Europa di Lavoretto. Il percorso non sarà più quello seguito durante le cerimonie centenarie: la funivia è in fase di smantellamento perché sono scaduti i permessi concessi per certi sorpassi . Sarà fatto pertanto un impianto completamente nuovo con partenza da corso Polonia .”

15 settembre: “Da oggi torna a funzionare la monorotaia di italia’61”
“Come abbiamo annunciato qualche tempo fa , il Municipio ha ripristinato la ferrovia monorotaia Alweg di Italia’61 affidandone l’esercizio alla ATM. Tale ferrovia funzionerà, cominciando da oggi , al sabato dalle 16 alle 23 e alla domenica dalle 9.30 alle 23, con tre corse per ora dai singoli capolinea. La tariffa per corsa semplice, è di lire 100.”


1965

19 ottobre: “Ogni anno l’inservibile monorotaia fa spendere 6 milioni di manutenzione”
“Si è parlato della monorotaia: un relitto inservibile che costa ogni anno 6 milioni per la manutenzione . Probabilmente verrà demolito: uno studio in questo senso sarà portatoin consiglio dal prof. Jona. Si sta esaminando invece la possibilità di ripristinare la funivia da corso Polonia al parco Europa di Lavoretto.”


1968

27 settembre: “Squallore a Italia’61”
“…La monorotaia: In un futuro non lontano, si era detto allora, potrà essere allungata fino a Moncalieri. E’ costata un Miliardo la stazione si smantella, tutto è arrugginito, inerte, fuori uso. Dall’altra parte di corso Polonia ancora una rovina: la stazione di partenza della funivia. Anche questa in disarmo, circondata da sterpi e da ortiche…”


1971

2 febbraio:
“…E la monorotaia? L’automotrice è in garage, rispondono all’ATM, a cui era stata affidata la gestione, e ne curiamo periodicamente la manutenzione. Potrebbe funzionare anche subito ma a chi serve? Che senso ha oggi farla correre da un capo all’altro?. Era all’ora quando fu realizzata una costruzione all’avanguardia, un gioiello della tecnica. Non ci visitatore delle mostre del ’61 che rinunciasse a fare una corsa su questo veicolo che correva silenzioso sulla rotaia di cemento. “Quella motrice varrà almeno 50 milioni, si rileva ancora all’ATM, è un peccato lasciarla lì. Ma se ne possono pensare soltanto due utilizzazioni: o trasportare l’impianto come fine a se stesso, al Valentino e farla correre quando è festa per i bambini. Oppure adoperarla per il collegamento rapido Torino-Aereoporto al posto dei Bus. Certo costa parecchio costruire la linea, ma se aumentassero i traffici aerei di Torino sarebbe sufficientemente usata…”





1973

22 luglio: “Muore la monorotaia-miliardo”
“…L’abbattimento delle colonne di sostegno è stato ora reso necessario per permettere di avanzare con i lavori di prolungamento del sottopassaggio di corso Giambone, da tempo in costruzione, che consentirà il collegamento diretto con la radiale verso Moncalieri e le autostrade.”





1975

21 ottobre: “Si regala monorotaia-miliardo”
”Si regala monorotaia-miliardo. Lo ha annunciato il sindaco Novelli in una recente conferenza stampa sulle attività sportive e sulla utilizzazione delle strutture di Italia ’61. Novelli ha detto che la monorotaia verrà senz’altro demolita e ha fatto l’offerta : “Se qualche ditta è disposta a lavorare gratis il comune le regalerà tutto il materiale che potrà portare via, salvo un troncone di rotaia che terremo per ricordo e la stazione nord, per un impianto di quartiere: ma credo che si possa allestire al massimo un gioco di bocce.”


1979

1 agosto: “Italia ’61 ritorna ai torinesi”
”Monorotaia: - …Il tratto rimanete della monorotaia , quello che corre sopra il laghetto, costituirà forse l’elemento portante di una passerella-piazzola dalla quale, con tutte le misure di sicurezza possibili, il pubblico potrà osservare le evoluzioni e le piccole, incruente battaglie che navi e battelli telecomandati ingaggiano sotto la guida di sapienti, lontane regie. Si tratta di incoraggiare un’attività che è nata spontaneamente e che si è sempre più sviluppata…”

Avanti



www.italia61.it - sezione "Monorotaia"
precedente | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | successiva
A cura di Mario Abrate e Andrea Pivetta



Home Page